Informazioni

  • sono sicuro
Rss feed

 

La rigenerazione delle bustine disidratanti può essere eseguita in un normale forno domestico. Questa procedura può essere seguita sia per le bustine che per il silica gel sfuso.

Lasciare le bustine per una notte sul termosifone o esporle al sole estivo può forse essere efficace con bustine di grammature piccolissime (intorno ai cinque grammi) ma con bustine di grammature superiori tutto ciò è praticamente inutile. Il comune forno elettrico può essere di qualche aiuto con bustine di formato molto piccolo (sempre intorno ai cinque grammi), ma non oltre. Occorre precisare che la temperatura del forno deve essere tassativamente mantenuta a livelli non eccessivi (90 gradi al massimo) altrimenti si corre il serio rischio di incendiare l'involucro in TNT (tessuto non tessuto). Per scongiurare questi rischi è consigliabile utilizzare il forno a microonde il quale con il suo diverso principio di funzionamento, non innesca eventuali combustioni sull'involucro. Per questo motivo nel forno a microonde si può superare la temperatura di 90° per velocizzare la procedura di rigenerazione, tuttavia è meglio tenere sempre a mente alcune limitazioni per non eccedere. Il silica gel e l'argilla attivata possono essere rigenerati ad una temperatura massima di 120° C.

In realtà il materiale disidratante ha un punto di fusione ben più alto ma occorre tener presente che ad ogni ciclo rigenerativo si sottopone il cristallo di silica gel o il granulo di argilla ad una sorta di stress termico che ne deteriora progressivamente la capacità igroscopica. Una rigenerazione a temperatura limitata a massimo 120° è sicuramente più lenta ma al tempo stesso più conservativa per la durata del prodotto disidratante che può quindi essere impiegato per più cicli.

Non esiste un numero di cicli massimo preciso e calcolato in cui il silica gel o l'argilla perdono definitivamente la loro efficacia e devono quindi essere smaltiti. Ovviamente tale perdita di capacità igroscopica avviene lentamente. Indicativamente se si rispettano le temperature di rigenerazione, il prodotto disidratante può essere usato e rigenerato anche per più di dieci volte.

Discorso a parte è il cosiddetto "indicating silica gel", ovvero il silica gel con indicatore, capace cioè di virare di colore per segnalare lo stato secco iniziale e lo stato esausto e saturo di acqua. Per " silica gel con indicatore" si intende il silica gel brown ed il silica gel orange.Per questo particolare prodotto, è suggeribile limitare la temperatura del forno a non oltre 100° perché oltre al singolo cristallo bisogna anche preservare la sostanza indicatore di cui è imbevuto il cristallo stesso. Il silica gel con indicatore quindi può perdere capacità igroscopica dopo ogni ciclo rigenerativo, ma al tempo stesso può decolorarsi. Con il silica gel brown od orange, la rigenerazione deve essere quindi eseguita in modo preciso e con cautela, per preservare sia la capacità igroscopica del materiale che la peculiare caratteristica di indicatore visivo dello stato di assorbimento dell'acqua nel cristallo.

In che modo è possibile verificare che la rigenerazione è stata completata?

Con il silica gel brown od orange, che contengono l'indicatore visivo, la procedura è fin troppo semplice: basta osservare quando il cristallo riacquista il colore originario, ovvero giallo ambrato per il silica gel brown e arancione per il silica gel orange.

Per quanto riguarda il silica gel bianco oppure le bustine disidratanti, l'unico sistema è verificare il peso.

Per fornire una chiara comprensione delle capacità disidratanti delle varie bustine e capire esattamente quando hanno raggiunto la massima quantità di acqua assorbibile abbiamo preparato in basso le seguenti tabelle. L'unico modo per rendersi conto dello stato delle bustine e verificare se esse siano ancora efficaci oppure ormai esaurite e da rigenerare consiste nel pesarle singolarmente. Ogni bustina, in base alla grammatura, è in grado di assorbire una precisa quantità di acqua e ciò va ad incidere sul peso totale della bustina. La bustina è quindi come una spugna che si assorbe acqua aumentando di peso. Quando è raggiunto il peso massimo indicativo per bustina, allora occorre rigenerarla.

Occorre precisare che TUTTE LE BUSTINE IN Tyvek NON SONO IN ALCUN MODO RIGENERABILI. La motivazione di tutto ciò risiede nel fatto che questo materiale speciale, IL TYVEK, permette all’umidità di permeare all’interno, ma impedisce qualsiasi emissione verso l’esterno. Di conseguenza è impossibile forzare l’emissione di vapore acqueo da una bustina con involucro in Tyvek.

Una bustina in Tyvek immessa nel forno a microonde tende a gonfiarsi come un palloncino, proprio perché la pressione del vapore acqueo, che non riesce a permeare all’esterno, la fa gonfiare.
L’unico modo per rigenerare il silica gel contenuto in una bustina in Tyvek è quello di estrarlo dalla stessa bustina.

Quanto tempo è necessario per la rigenerazione?
Anche in questo caso non è possibile fornire dati esatti ma solo indicazioni teoriche in quanto le variabili sono molteplici e tutte molto incisive e determinati sui tempi complessivi di rigenerazione.
Ovviamente tra tutti in primis occorre considerare la grammatura, cioè la quantità complessiva di materiale disidratante da rigenerare, nonché la quantità di acqua che potrebbe potenzialmente aver assorbito. Su base indicativa, considerando di dover rigenerare bustine completamente esauste, per trattare bustine piccole (2-10 grammi) occrrono 4-6 minuti nel forno a microonde.
Per le bustine di formato medio-piccolo (20-60 grammi) almeno 7 minuti ed almeno 8-10 per il 120 o 240 grammi (formato medio).
Per quanto concerne le grammature più robuste i tempi si dilatano ulteriormente perché è necessario vaporizzare una quantità d'acqua via via sempre più consistente.
Per il 480 grammi servono almeno 15-20 minuti e per il sacchetto disidratante da 1Kg, che incamera quasi 200 grammi di acqua, può essere necessaria anche una mezz'ora intera.
 

TABELLA DI RIFERIMENTO SILICA GEL

Peso bustina secca (nuova)

Unità NFH *

Unità DIN/MIL **

Quantità acqua assorbibile

Peso bustina esausta

(da rigenerare)

1 g Tyvek

-

-0,2 g 1,2 g
2 g Tyvek

1/160

-0,4 g 2, 4 g
5 g Tyvek1/1001/61 g 6 g
20 g TNT- 4 g 24 g
30 g Tyvek

1/16

1

6 g

36 g
60 g TNT1/8 U2

12 g

72 g
120 g TNT1/4 U424 g 144 g
240 g TNT1/2 U8 48 g  288 g
480 g TNT1 U16 96 g576 g
1 Kg TNT2 U32 192 g1,192 g
 

TABELLA DI RIFERIMENTO BENTONITE

Peso bustina secca (nuova)

Unità NFH *

Unità DIN/MIL **

Quantità acqua assorbibile

Peso bustina esausta

(da rigenerare)

70 grammi

1/8

212 g 82 g
270 grammi

1/2

848  g  318 g
 

 

* NFH - Scala di riferimento in Unità Disidratanti (U) secondo sistema francese stabilito dall'ente LNE - Laboratoire national de métrologie et d'essais

 

** DIN/MIL Scala di riferimento Unità Disidratanti (U) secondo sistema tedesco DIN - Deutsches Institut für Normung complementari con le norme MIL-STD - Military Standard secondo Dipartimento della Difesa USA

 

A differenza del silica gel, che è un prodotto di sintesi e con caratteristiche disidratanti standard e certe, l'argilla presenta invece proprietà sensibilmente variabili tra un lotto e l'altro dal momento che è un prodotto non di sintesi ma estratto direttamente in natura. Le proprietà disidratanti sono quindi variabili.